top of page

prossimi appuntamenti

GEROLA1-837x1024.jpg

800 LOMBARDO.
Ribellione e Conformismo.
Da Hayez e Segantini

L’esposizione propone un viaggio nella pittura e, più in generale, nella cultura della Lombardia del XIX secolo, attraverso quasi cento opere, tra dipinti e disegni e disegni dei principali protagonisti dell’Ottocento: da Hayez al Piccio, da Faruffini a Cremona, da Medardo Rosso a Previati.

Chi l'ha detto che la pittura dell'800 è noiosa?

La visita guidata alla mostra permetterà al visitatore di scoprire le mille sfaccettature che caratterizzano la pittura di questo secolo, fatta di grandi innovazioni tecniche  e riscoperte culturali e folkloristiche.

La visita verrà condotta dalla guida turistica e storia dell'arte Chiara Delmiglio con il supporto di Sarah E. Bagliani, filosofa pratica che ci permetterà, con un dialogo costante tra arte, storia e filosofia, di ragionare sul pensiero dell'uomo tra ieri e oggi.

1707837656.jpg

mostra CEZANNE RENOIR

A 150 anni dalla nascita dell’Impressionismo, “Cézanne / Renoir” pone a confronto opere e percorso di due maestri del movimento, Paul Cézanne e Pierre-Auguste Renoir.

Cinquantadue capolavori, capaci di offrire un esaustivo spaccato del lavoro dei due artisti, dalle prime tele degli anni settanta dell’Ottocento alle prove più mature dei primi del Novecento, riuniti dal mercante d’arte Paul Guillaume (1891-1934), tutti conservati presso la sede prestigiosa del Musée de L’Orangerie di Parigi, affiancati da una selezione di opere dei due maestri provenienti dal Musée d’Orsay di Parigi e da due tele di Pablo Picasso.

DSC_6739_copia_b9dc2fd9-8061-4350-8a04-33abe8bfbabb_1024x1024_2x.jpg.jpg

PADIGLIONE REALE

Visita guidata in esclusiva al Padiglione Reale della Stazione Centrale di Milano.

Edificato da Ulisse Stacchini nel 1931 per ospitare la famiglia reale dei Savoia, custodisce una sala d'attesa riccamente decorata ed un bagno con un passaggio segreto.


La visita permetterà di scoprire storia, segreti e curiosità di un luogo tanto caro ai milanesi ma troppo spesso frettolosamente snobbato.  

Case-Operaie-Crespi-D-Adda.jpg

Villaggio Operaio 
CRESPI D'ADDA

Crespi d’Adda è il villaggio operaio meglio conservato d’Europa. Fondato nel 1877 da Cristoforo Crespi accanto alla sua industria tessile, dal 1995 Crespi d’Adda è sito UNESCO.

"Tutto ebbe inizio quando due capitani d'industria illuminati - Cristoforo Benigno Crespi e il figlio Silvio Benigno - vollero costruire sulle rive dell'Adda un villaggio ideale del lavoro, un piccolo feudo dove il castello del padrone fosse simbolo sia dell'autorità sia della benevolenza, verso gli operai e le loro famiglie."

Il Villaggio di Crespi d'Adda è certamente la più importante testimonianza in Italia del fenomeno dei villaggi operai: ha costituito una delle realizzazioni più complete ed originali nel mondo e si è conservato perfettamente integro – mantenendo pressoché intatto il suo aspetto urbanistico e architettonico.

Prossimi Appuntamenti: Vacanze
bottom of page